annuncio

Modulo annuncio
Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il mio è davvero un disturbo depressivo maggiore?

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi

Top utenti attivi

Modulo Top utenti attivi
Comprimi

Non ci sono utenti connessi.
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il mio è davvero un disturbo depressivo maggiore?

    Salve a tutti, ho 65 anni, sono sposato con due figli adulti, pensionato da 4 anni.
    Da che ricordi sono sempre stato timido, insicuro e ansioso-compulsivo. Circa 20 anni fa un medico generico mi prescrisse il Bromazepam 2,5mg gocce, ma nelle dosi prescritte (30+30 gocce al dì) non mi dava alcun beneficio. Allora ho preso ad assumerne dosi sempre più massicce (fino a 10-15ml al giorno!), sviluppando così una dipendenza che mi trascino ancora oggi. Ora lo prendo, in dosi minori ma sempre eccessive, non più per un reale bisogno, ma perché ne sono dipendente, come sono dipendente dal fumo e dal caffé, dei quali non riesco a fare a meno.
    Da qualche anno il mio problema è diventato il disturbo depressivo maggiore. Per brevità riporto i miei sintomi da Wikipedia: 1) Umore depresso per la maggior parte del giorno ogni giorno. 2) Marcata diminuzione di interesse o piacere per tutte, o quasi, le attività, ivi compresi i contatti con altre persone per la maggior parte del giorno ogni giorno. 3) inattività , con diminuzione o scomparsa dell'appetito, ogni giorno. 4) Agitazione o rallentamento psicomotorio ogni giorno. 5) Affaticabilità e mancanza di energia ogni giorno. 6) Rimuginio, sentimenti di autosvalutazione quasi ogni giorno. 7) Notevole diminuzione della capacità di pensare o concentrarmi, e difficoltà a prendere decisioni, ogni giorno. 8)Occasionali pensieri di morte. 9) Significative perdite della memoria a breve e a lungo termine. 10) Non ho gravi disturbi del sonno. 11) Da anni è scomparso anche il desiderio sessuale.
    Diversi anni fa il mio medico di base mi consigliò il Deniban 40mg gocce, da assumere “al bisogno” (è già discutibile questo "al bisogno"). Ed è quello che faccio: giusto o sbagliato che sia, ne prendo saltuariamente una compressa quando la giornata inizia davvero male, o quando devo “affrontare” impegni (per me) “particolarmente difficili”, anche se oggettivamente spesso sono (per gli altri) routine. Deniban per due giorni mi allevia moderatamente i sintomi, mi restituisce un po' di lucidità mentale e di voglia di fare. Ma non vorrei assuefarmi anche a questo farmaco. Sono stato a più riprese in terapia, anche prolungata, con una psicologa, con una psichiatra, con uno psicoterapista e anche con un medico antroposofo, sempre senza esiti positivi. Possiamo scambiare esperienze, pareri, consigli,? Grazie

  • #2
    Salve, mi spiace che nessuno ti abbia risposto, così dico qualcosa io.
    Mi sembra che il tuo problema sia talmente specifico che risulta difficile esprimere anche semplici opinioni.
    Secondo me dovresti cominciare a dimenticarti della tua depressione. Ci sono alcuni modi, se sei ancora sul forum potresti
    provare ad elencarne qualcuno.

    Commenta

    Sto operando...
    X