annuncio

Modulo annuncio
Comprimi
Ancora nessun annuncio.

il mio ragazzo ha una dipendenza

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi

Top utenti attivi

Modulo Top utenti attivi
Comprimi

Non ci sono utenti connessi.
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • il mio ragazzo ha una dipendenza

    Ciao a tutti, vi scrivo perché ho bisogno di un consiglio. Io e il mio ragazzo viviamo insieme e siamo entrambi studenti universitari fuori sede. All'inizio della nostra relazione non mi sono resa conto che la sua fosse una dipendenza da videogiochi, anzi mi piaceva vederlo giocare, vedere che si divertiva, per un po mi sono anche lasciata guidare in questo mondo però non mi ha coinvolta. Ho iniziato a avere dei dubbi quando mi sono resa conto che il suo rendimento universitario era gravemente compromesso da questa sua passione. Siamo arrivati al punto di rottura quando ho scoperto che é arrivato a mentirmi pur di stare tutto il giorno chiuso in casa a letto a giocare e guardare serie tv, in prossimità di un esame. Da quel giorno di sette mesi fa si é"disintossicato" ha cancellato giochi, non guardiamo serie tv. Mi sono sentita una stupida per non essermi resa conto subito del suo problema e anzi averlo addirittura incoraggiato. É rimasto senza giocare fino a una decina di giorni fa, quando ha scaricato un nuovo gioco. Ha continuato fino a questa mattina a dire ci gioco poco, é tutto sotto controllo ecc ma la verità è che non appena ha due secondi si mette a giocare. Questa mattina glie l'ho fatto notare e lui ha ammesso di avere un"piccolo problema" con questo nuovo gioco. Io avrei voluto parlare della cosa ma quando intavolo l'argomento faccio sempre la parte della rompicog***ni e quindi non so mai come comportarmi. Abbiamo interrotto la conversazione perché non sopporto di fare la parte della mamma pressante..e una mezz'ora dopo mi é venuto a dire che ha cancellato il gioco. Ma comunque non ne vuole parlare, si vede, questo argomento lo scoccia tantissimo. Lo ha fatto perché smettessi di dargli noia? Perché si é reso conto che ha effettivamente ancora un problema? Quanti altri giochi ci saranno? Come mi devo comportare? Parlarne, insistere, fare finta di niente, lasciare che lui gestisca la cosa? Nonsochefare
    Ultima modifica di nonsochefare; 01-05-2017, 18:36.
Sto operando...
X