annuncio

Modulo annuncio
Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Intervento Rischioso

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi

Utenti connessi

Modulo Utenti connessi
Comprimi

Sono connessi attualmente al forum 1. 0 utenti e 1 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 163 alle 11:20 il 22-10-2014.

Non ci sono utenti connessi.

Top utenti attivi

Modulo Top utenti attivi
Comprimi

Non ci sono utenti connessi.
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Intervento Rischioso

    Gentile Dott. Guerini,
    le scrivo per avere un suo parere in merito ai miei denti del giudizio.
    Quelli inferiori sono inclusi e storti e le radici sono in netta vicinanza al nervo mandibolare.
    Oggi ho avuto la visita alla clinica di chirurgia maxillo-facciale.
    Il primario ha valutato il mio caso con la dovuta panoramica:
    il dente sinistro è cresciuto completam., storto e incluso al 90% (esternam. si vede solo una piccola parte in esclusione),tocca il dente adiacente.
    Ho già avuto forti infiammazioni.
    Secondo lui posso non operare,ma rischierei, periodicamente: infiammazioni,ascessi e,col passare del tempo,la formazioni di cisti interne.
    Mi ha detto che l'operazione ("estrazione in inclusione ossea") sarebbe di tipo terapeutico,risolverebbe il problema ma presenta un rischio che non dipende dall'operatore:la compressione del nervo mandibolare che causerebbe la perdità di sensibilità del labbro inferiore e del mento.Ha definito il rischio pari all'1 %.
    ho deciso di operare e mi ha già fissato l'operazione.ma ho il diritto di recedere,se cambio idea.
    Volevo sapere cosa ne pensa Lei...quel rischio,sebbene minimo,mi spaventa: ha mai sentito di casi in cui è successo? è irreversibile? secondo lei vale la pena operare?

    "Lascia andare le persone che solo
    condividono lamentele,
    problemi, storie disastrose, paura e
    giudizio sugli altri.

    Se qualcuno cerca un cestino per
    buttare la sua immondizia,
    fà sì che non sia la tua mente."

  • #2
    L'ultima infiammazione era talmente intensa che non potevo mangiare,ho dovuto prendere gli antibiotici anche se non era gonfio nemmeno un pò!
    poi mi stava tornando, ma non volendo assumere altro antib, ho ricorso al complesso Phocus Comp, associato ad Arnica Montana 9ch. Nel giro di due giorni l'infiammazione si è assopita e tutt'ora non ho più problemi, anche se il dottore ha riscontrato una evidente infiammazione gengivale in sede.
    Per l'operazione, ho pianificato in questo modo: Arnica 200 ch,la sera prima dell'intervento e,dopo l'intervento,associata a Phocus Comp*,e a Pyrogenium se compare febbre e rischio infezione(cosa poco probabile perchè mi è stato prescritto già il ZIMOX).Sciaqui con Calendula Tm. Secondo lei è un trattamento adeguato? Non era Calendula il rimedio delle ferite aperte?

    *Phocus Comp composizione:Calcium Sulf. D5,Belladonna D6,Pulpa dent. gangrenosa D8,Calendula D4,Hepar Sulfuris D12.

    Inoltre ho un terrore assurdo per l'anestesia e per il post-operatorio. Sperando in una sua delucidazione e nei suoi sempre prezioni consigli, le auguro buona serata
    Ultima modifica di Lele 17; 16-05-2013, 23:33.

    "Lascia andare le persone che solo
    condividono lamentele,
    problemi, storie disastrose, paura e
    giudizio sugli altri.

    Se qualcuno cerca un cestino per
    buttare la sua immondizia,
    fà sì che non sia la tua mente."

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Lele 17 Visualizza il messaggio
      Gentile Dott. Guerini,
      le scrivo per avere un suo parere in merito ai miei denti del giudizio.
      Quelli inferiori sono inclusi e storti e le radici sono in netta vicinanza al nervo mandibolare.
      Oggi ho avuto la visita alla clinica di chirurgia maxillo-facciale.
      Il primario ha valutato il mio caso con la dovuta panoramica:
      il dente sinistro è cresciuto completam., storto e incluso al 90% (esternam. si vede solo una piccola parte in esclusione),tocca il dente adiacente.
      Ho già avuto forti infiammazioni.
      Secondo lui posso non operare,ma rischierei, periodicamente: infiammazioni,ascessi e,col passare del tempo,la formazioni di cisti interne.
      Mi ha detto che l'operazione ("estrazione in inclusione ossea") sarebbe di tipo terapeutico,risolverebbe il problema ma presenta un rischio che non dipende dall'operatore:la compressione del nervo mandibolare che causerebbe la perdità di sensibilità del labbro inferiore e del mento.Ha definito il rischio pari all'1 %.
      ho deciso di operare e mi ha già fissato l'operazione.ma ho il diritto di recedere,se cambio idea.
      Volevo sapere cosa ne pensa Lei...quel rischio,sebbene minimo,mi spaventa: ha mai sentito di casi in cui è successo? è irreversibile? secondo lei vale la pena operare?
      mi sembra un rischio davvero bassissimo, non ho mai sentito nessuno cui sia accaduto qualcosa di grave con questo tipo di intervento...
      Dott. Gabriele Guerini
      Medico psicoterapeuta
      esperto in medicine naturali e omeopatia
      Centro Riza di Medicina Naturale

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Lele 17 Visualizza il messaggio
        L'ultima infiammazione era talmente intensa che non potevo mangiare,ho dovuto prendere gli antibiotici anche se non era gonfio nemmeno un pò!
        poi mi stava tornando, ma non volendo assumere altro antib, ho ricorso al complesso Phocus Comp, associato ad Arnica Montana 9ch. Nel giro di due giorni l'infiammazione si è assopita e tutt'ora non ho più problemi, anche se il dottore ha riscontrato una evidente infiammazione gengivale in sede.
        Per l'operazione, ho pianificato in questo modo: Arnica 200 ch,la sera prima dell'intervento e,dopo l'intervento,associata a Phocus Comp*,e a Pyrogenium se compare febbre e rischio infezione(cosa poco probabile perchè mi è stato prescritto già il ZIMOX).Sciaqui con Calendula Tm. Secondo lei è un trattamento adeguato? Non era Calendula il rimedio delle ferite aperte?

        *Phocus Comp composizione:Calcium Sulf. D5,Belladonna D6,Pulpa dent. gangrenosa D8,Calendula D4,Hepar Sulfuris D12.

        Inoltre ho un terrore assurdo per l'anestesia e per il post-operatorio. Sperando in una sua delucidazione e nei suoi sempre prezioni consigli, le auguro buona serata
        Direi che l'Arnica servirà soprattutto dopo l'intervento e localmente non metterei nulla se non quanto consiglierà il chirurgo o il dentista
        Dott. Gabriele Guerini
        Medico psicoterapeuta
        esperto in medicine naturali e omeopatia
        Centro Riza di Medicina Naturale

        Commenta


        • #5
          il chirurgo maxillo-facciale dice che di per sè non è una conseguenza grave, ma può dare dei problemi per via della ridotta o completa perdita di sensibilità del labbro inferiore...ma se il rischio è cosi basso e Lei mi conferma di non aver mai sentito qualcuno con questa conseguenza, allora sono più tranquillo

          Dovrei evitari anche i risciacqui con la Calendula?
          Sul foglio che mi ha consegnato, dove c'è già scritto cosa fare prima e dopo, dice solo di lavare la ferita e prendere l'antibiotico...senza specificare con cosa.
          Comunque l'intervento è a inizio luglio, avrò tempo per avere tutte le informazioni necessarie.
          Mi conferma la diluizione medio alta (30-200 ch) per quanto riguardo l'Arnica?

          Devo ammetterlo...ho già l'invidia per le future generazioni a cui l'evoluzione risparmierà questi problemi

          Grazie mille dott. Guerrini, per il tempo dedicatomi, le auguro buona serata

          "Lascia andare le persone che solo
          condividono lamentele,
          problemi, storie disastrose, paura e
          giudizio sugli altri.

          Se qualcuno cerca un cestino per
          buttare la sua immondizia,
          fà sì che non sia la tua mente."

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Lele 17 Visualizza il messaggio
            il chirurgo maxillo-facciale dice che di per sè non è una conseguenza grave, ma può dare dei problemi per via della ridotta o completa perdita di sensibilità del labbro inferiore...ma se il rischio è cosi basso e Lei mi conferma di non aver mai sentito qualcuno con questa conseguenza, allora sono più tranquillo

            Dovrei evitari anche i risciacqui con la Calendula?
            Sul foglio che mi ha consegnato, dove c'è già scritto cosa fare prima e dopo, dice solo di lavare la ferita e prendere l'antibiotico...senza specificare con cosa.
            Comunque l'intervento è a inizio luglio, avrò tempo per avere tutte le informazioni necessarie.
            Mi conferma la diluizione medio alta (30-200 ch) per quanto riguardo l'Arnica?

            Devo ammetterlo...ho già l'invidia per le future generazioni a cui l'evoluzione risparmierà questi problemi

            Grazie mille dott. Guerrini, per il tempo dedicatomi, le auguro buona serata
            No, in fase acuta l'Arnica si usa a bassa diluizione (max 9CH) e frequentemente (anche ogni 10-20 minuti). Se non ci sono indicazioni specifiche, anche la Calendula TM va bene, ma diluita. In bocca al lupo!
            Dott. Gabriele Guerini
            Medico psicoterapeuta
            esperto in medicine naturali e omeopatia
            Centro Riza di Medicina Naturale

            Commenta


            • #7
              come sempre, grazie mille dott. Guerini!
              Le auguro buona serata e buona mercoledi

              "Lascia andare le persone che solo
              condividono lamentele,
              problemi, storie disastrose, paura e
              giudizio sugli altri.

              Se qualcuno cerca un cestino per
              buttare la sua immondizia,
              fà sì che non sia la tua mente."

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Lele 17 Visualizza il messaggio
                come sempre, grazie mille dott. Guerini!
                Le auguro buona serata e buona mercoledi
                prego, mi faccia poi sapere come va
                Dott. Gabriele Guerini
                Medico psicoterapeuta
                esperto in medicine naturali e omeopatia
                Centro Riza di Medicina Naturale

                Commenta


                • #9
                  gentile dott. Guerini,
                  scrivo perchè la paura dell'intervento diventa sempre piu marcata.

                  l'intervento è lunedì,ho scoperto che se avessi parlato prima del mio problema,mi avrebbero operato in sala dove si effettua la sedazione a vari livelli.
                  Invece sarà ambulatoriale,e non posso rimandarlo ancora.

                  So per "esperienza dentistica" che il mio problema influisce inibendo,a volte anche di molto,l'efficacia dell'anestesia.
                  Ormai mi conosco e so che se adesso sono cosi ansioso,la mattina dell'intervento sarà molto peggio.La mia dottoressa mi ha dato il Lexotan(30 minuti prima).sebbene non l'abbia mai preso,con altri tranquillanti non ho mai avuto grande giovamento prima delle sedute dentistiche.
                  il Farmacista mi ha consigliato 1 dose di Arnica 200 ch la sera prima(l'intervento è lunedi alle 8.30),dice che mi "conforterà" e che renderà il post-operatorio piu dolce,associato a una dose di Hypericum alla 30 la mattina presto.Lei cosa ne pensa?

                  Per il post operatorio ho preso Arnica e Hypericum 7 ch.secondo lei riuscirò,così,ad evitare gli antidolorifici?dovrò prendere l'antibiotico,non vorrei assumere altri farmaci.

                  Ha qualche consiglio pratico da darmi?Ci sono degli esercizi per non farsi dominare dall'agitazione e dalla paura?Non so davvero dove andare a parare,vorrei che almeno l'anestesia riuscisse perfettam. e senza problemi,per farmi operare in tranquillita.

                  Ringraziandola in anticipo per la sua cortesia e (sconfinata )pazienza, le auguro buona serata e buon mercoledì

                  "Lascia andare le persone che solo
                  condividono lamentele,
                  problemi, storie disastrose, paura e
                  giudizio sugli altri.

                  Se qualcuno cerca un cestino per
                  buttare la sua immondizia,
                  fà sì che non sia la tua mente."

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Lele 17 Visualizza il messaggio
                    gentile dott. Guerini,
                    scrivo perchè la paura dell'intervento diventa sempre piu marcata.
                    il Farmacista mi ha consigliato 1 dose di Arnica 200 ch la sera prima(l'intervento è lunedi alle 8.30),dice che mi "conforterà" e che renderà il post-operatorio piu dolce,associato a una dose di Hypericum alla 30 la mattina presto.Lei cosa ne pensa?
                    Per il post operatorio ho preso Arnica e Hypericum 7 ch.secondo lei riuscirò,così,ad evitare gli antidolorifici?dovrò prendere l'antibiotico,non vorrei assumere altri farmaci.
                    Ha qualche consiglio pratico da darmi?Ci sono degli esercizi per non farsi dominare dall'agitazione e dalla paura?Non so davvero dove andare a parare,vorrei che almeno l'anestesia riuscisse perfettam. e senza problemi,per farmi operare in tranquillita.
                    Ringraziandola in anticipo per la sua cortesia e (sconfinata )pazienza, le auguro buona serata e buon mercoledì
                    Caro Lele, Arnica prima e dopo con Iperico va bene. Credo comunque che probabilmente ci sarà bisogno di qualche antidolorifico. Gli esercizi ci possono essere ma richiedono un training che richiede un po' di tempo. Un altro sistema può essere l'aromaterapia, che è molto rapida ed efficace (si mette l'olio essenziale, per esempio arancio o limone su un fazzoletto: l'essenza è rilassante e lo può annusare prima e durante l'intervento). Mi faccia sapere come va...In bocca...al dentista
                    Dott. Gabriele Guerini
                    Medico psicoterapeuta
                    esperto in medicine naturali e omeopatia
                    Centro Riza di Medicina Naturale

                    Commenta


                    • #11
                      gentile dott. Guerini,
                      le scrivo solo ora che mi sono un po ripreso.
                      purtroppo non ho potuto mettere in pratica il suo ultimo consiglio, essendo troppo tardi per comprare le essenze, e a proposito la ringrazio moltissimo x quest'ultimo.
                      l'intervento di per sé é andato bene, domani mattina saranno passati tre giorni, eppure la ferita sanguina ancora e mi sento stanco e debilitato.
                      prendo Zimox 1 g 2 volte die, da prima dell'intervento. secondo la carta delle indicazioni dovrei andare avanti fino giovedi (4gg), ma con stasera chiudo, sento che mi sta "inquinando", andró avanti x un pó con l'argento colloidale.
                      faccio lavaggi con acqua e aqua ossigenata in parti uguali o con colluttorio alla clorexidina.
                      x il sanguinamento ho gia da tempo Phosphorus 9 ch che ho iniziato oggi.

                      Se ha qualche ulteriore consiglio lo ascolteró con grande piacere.

                      grazie (ancora) di tutto, buona serata

                      "Lascia andare le persone che solo
                      condividono lamentele,
                      problemi, storie disastrose, paura e
                      giudizio sugli altri.

                      Se qualcuno cerca un cestino per
                      buttare la sua immondizia,
                      fà sì che non sia la tua mente."

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Lele 17 Visualizza il messaggio
                        gentile dott. Guerini,
                        le scrivo solo ora che mi sono un po ripreso.
                        purtroppo non ho potuto mettere in pratica il suo ultimo consiglio, essendo troppo tardi per comprare le essenze, e a proposito la ringrazio moltissimo x quest'ultimo.
                        l'intervento di per sé é andato bene, domani mattina saranno passati tre giorni, eppure la ferita sanguina ancora e mi sento stanco e debilitato.
                        prendo Zimox 1 g 2 volte die, da prima dell'intervento. secondo la carta delle indicazioni dovrei andare avanti fino giovedi (4gg), ma con stasera chiudo, sento che mi sta "inquinando", andró avanti x un pó con l'argento colloidale.
                        faccio lavaggi con acqua e aqua ossigenata in parti uguali o con colluttorio alla clorexidina.
                        x il sanguinamento ho gia da tempo Phosphorus 9 ch che ho iniziato oggi.

                        Se ha qualche ulteriore consiglio lo ascolteró con grande piacere.

                        grazie (ancora) di tutto, buona serata
                        No, nulla da aggiungere, direi di andare avanti così..buona convalescenza!
                        Dott. Gabriele Guerini
                        Medico psicoterapeuta
                        esperto in medicine naturali e omeopatia
                        Centro Riza di Medicina Naturale

                        Commenta


                        • #13
                          Lele ti faccio gli auguri di pronta guarigione...
                          Nadia....

                          Commenta

                          Sto operando...
                          X