annuncio

Modulo annuncio
Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il figlio del mio compagno non mi accetta

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi

Utenti connessi

Modulo Utenti connessi
Comprimi

Sono connessi attualmente al forum 1. 0 utenti e 1 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 183 alle 16:13 il 18-11-2014.

Non ci sono utenti connessi.

Top utenti attivi

Modulo Top utenti attivi
Comprimi

Non ci sono utenti connessi.
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il figlio del mio compagno non mi accetta

    Il figlio del mio compagno non mi accetta, è geloso di suo padre e non vuole che abbia una compagna. Per lui non possiamo più stare insieme, non possiamo più vederci nè sentirci al telefono. Il figlio è sempre con lui perchè preferisce stare con suo padre piuttosto che con la madre. Io amo il mio compagno, non voglio rinunciare a lui, ma lui, giustamente, non può mettere il figlio al secondo posto. Cosa posso fare? Perchè devo soffrire così? Sembrava avesse accettato l'idea che il padre avesse una persona accanto, dopo la separazione, invece ora è ritornato geloso come prima. Il figlio ha undici anni, io sono sempre stata gentile con lui ma...nulla da fare!
    Aiutatemi, per favore, devo rinunciare al mio compagno e soffrire nuovamente dopo aver già sofferto per la separazione da mio marito? Grazie, Dolceazzurra.
    Lella

  • #2
    bimbo geloso

    [QUOTE=dolceazzurra;8019]Il figlio del mio compagno non mi accetta, è geloso di suo padre e non vuole che abbia una compagna.

    Ciao, ho come la sensazione che sia carente la personalità del padre, tu ti stai caricando di qualcosa che in parte dovrebbe risolvere lui, con delle prese di posizione anche nei confronti della moglie. Ho la sensazione che sia un uomo debole, forse incerto su cio' che vuole, non diresti ...devo rinunciare al mio compagno...e lui? puo' rinunciare a te tranquillamente o ci tiene e intende fare qualcosa di concreto ? Non dico miracoli, ma piccole cose, segnali di interesse attivo verso di te. Mi sembra come se il problema del bimbo sia un paravento dietro cui si nasconde la debolezza del tuo compagno. Se fosse cosi'...sei vittima già in partenza, o scuoti quest'uomo o ti aspetta uno stillicidio di sofferenza che non porta a nulla. Volevo dirti ancora che troppe manifestazione d'affetto davanti al bambino non vanno bene, sono autentiche provocazioni. dovete avere momenti solo per voi e li' sfogarvi ! Sono di fretta, ma ci risentiamo
    Ultima modifica di Mariaromana; 07-09-2009, 07:45.

    piuttosto che maledire il buio, meglio accendere tanti lumini

    Commenta


    • #3
      [QUOTE=Mariaromana;8051]
      Originariamente inviato da dolceazzurra Visualizza il messaggio
      Il figlio del mio compagno non mi accetta, è geloso di suo padre e non vuole che abbia una compagna.

      ciao Dolceazzurra, la tua situazione non è facile, ma frequentissima, questo bimbo ha solo 11 anni, ma ci sono i gelosi di 20, 30 anni , io ne ho fatto esperienza. L'unica cosa che si puo' fare è parlare con il padre e chiarire con lui che strategia adottare per trovare del tempo soltanto per voi due, non ho capito se convivete o no, questo sarebbe importante da sapere...il tuo compagno deve avere chiaro che la relazione con te non c'entra con quella con suo figlio, voi due dovete prima di tutto creare una grande solidarietà tra di voi. Voi siete la coppia e il figlio deve sentirlo. Qualunque conflitto o incomprensione tra te e il tuo partner è una vittoria per il figlio che aspira a dividervi. Se voi due siete un cemento...tu ti sentirai piu' sicura e puoi affrontare con tutta calma la situazione...valutando caso per caso come comportarti, ben sapendo che puoi contare sul sostegno del padre del bimbo. La gentilezza forzata non serve, sii te stessa, pur trattandolo bene non fingere slanci che non hai. Il tempo e la pazienza potranno darti dei risultati, soprattutto se riesci a voler bene al bambino, lui lo sentirà, e gli sarà d'aiuto per elaborare la sua difficoltà ad accettarti.
      Concordo pienamente...per esperienza personale..
      La vita è un brivido che vola via.......è tutto un equilibrio sopra la follia

      Commenta


      • #4
        [QUOTE=Mariaromana;8051]
        Originariamente inviato da dolceazzurra Visualizza il messaggio
        Il figlio del mio compagno non mi accetta, è geloso di suo padre e non vuole che abbia una compagna.

        ciao Dolceazzurra, la tua situazione non è facile, ma frequentissima...
        Carissima Mariaromana, grazie per la risposta. No, non conviviamo, abitiamo nella stessa regione ma lontani, vedersi è difficoltoso, mi muovo sempre io perchè lui, per via del figlio, non può spostarsi. E' una situazione difficilissima, lui mi ha detto chiaramente che, se costretto, sceglierebbe il figlio e temo che finirà così. Io al bambino voglio bene , è lui che non riesce a smettere di essere geloso. Gli ho già spiegato che non voglio portargli via l'affetto di suo padre, che non voglio sostituirmi alla madre, ma è tutto inutile. Ha dei veri e propri momenti di rabbia e di astio quando ci vede assieme abbracciati, non ci lascia da soli nemmeno un week end. (Ma sarebbe più esatto dire nemmeno un minuto). Credo che dovrò rassegnarmi a perderlo perchè, come dicevi tu, ci sono gelosi anche di 20 e 30 anni e penso che lui lo sarà sempre. Si vede che il mio destino è soffrire per amore... Grazie ancora dei consigli.
        Lella

        Commenta


        • #5
          Grazie anche a te, purtroppo è veramente una brutta situazione e mi fa soffrire molto.
          Lella

          Commenta


          • #6
            [QUOTE=delly;8064]
            Originariamente inviato da Mariaromana Visualizza il messaggio

            Concordo pienamente...per esperienza personale..
            Grazie anche a te, purtroppo è veramente una bruttissima situazione!
            Lella

            Commenta


            • #7
              risposta a Dolceazzurra

              Cara Dolceazzurra,sono mamma di un bambino di 6 anni e il padre se n'è andato definendosi "spirito libero"...io non ho più una vita sociale e questo mi fa soffrire.Non ho possibilità di avere nuovi incontri perchè mio figlio vede il padre 2 ore a settimana.Lo cresco completamente sola e il padre vive la sua vita senza di lui. Ora son qui a scriverti di avere pazienza,per un bambino è difficilissimo adattarsi a queste cose. Lo so come stai ma tu sei adulta e hai coscienza dei meccanismi dell'amore...per un bambino conta solo il suo per i genitori e vede una "sconosciuta" che cerca di "sottrarre" le attenzioni del padre.Dagli la possibilità di crescere sereno,per lui è una disputa con te...mette alla prova il padre per sentirsi dire che lui è più importante...Ha paura di perderlo...Stai tranquilla e invia Amore a questo innocente che non ha colpe...Piuttosto da mamma mi chiedo:ma la mamma che fa? E' uno spirito libero anche lei? Un forte abbraccio. Alessandra

              Commenta


              • #8
                [QUOTE=ale'80;8074]Cara Dolceazzurra,sono mamma di un bambino di 6 anni QUOTE]
                Carissima Alessandra,
                la madre lascia che il figlio stia con il padre quando vuole anche se non rispetta i giorni in cui dovrebbe stare con lei perchè le fa comodo, così vive la sua vita. Il figlio preferisce il padre perchè lui gli crea degli interessi: musica, mostre da visitare, gite, piscina ed invece con la mamma si annoia, lei non gli crea interessi. Io ho una pazienza incredibile, te lo assicuro, e poi ho un figlio di undici anni e so cosa vuol dire avere figli...
                All'inizio mio figlio aveva accettato bene la separazione, ora invece, vuole che suo padre ed io torniamo insieme. Ma se non c'è più l'amore.... E' una situazione veramente molto complicata...e triste. Non si vorrebbe mai vedere degli innocenti soffrire...Grazie di aver risposto.
                Lella

                Commenta


                • #9
                  sbaglio

                  [QUOTE=dolceazzurra;8069]
                  Originariamente inviato da Mariaromana Visualizza il messaggio

                  Carissima Mariaromana, grazie per la risposta. No, non conviviamo, abitiamo nella stessa regione ma lontani, vedersi è difficoltoso, mi muovo sempre io perchè lui, per via del figlio, non può spostarsi. E' una situazione difficilissima, lui mi ha detto chiaramente che, se costretto, sceglierebbe il figlio e temo che finirà così. Io al bambino voglio bene , è lui che non riesce a smettere di essere geloso. Gli ho già spiegato che non voglio portargli via l'affetto di suo padre, che non voglio sostituirmi alla madre, ma è tutto inutile. Ha dei veri e propri momenti di rabbia e di astio quando ci vede assieme abbracciati, non ci lascia da soli nemmeno un week end. (Ma sarebbe più esatto dire nemmeno un minuto). Credo che dovrò rassegnarmi a perderlo perchè, come dicevi tu, ci sono gelosi anche di 20 e 30 anni e penso che lui lo sarà sempre. Si vede che il mio destino è soffrire per amore... Grazie ancora dei consigli.
                  Cara Dolceazzurra, stamattina per la fretta ho cliccato correzione invece di risposta, percio' la mia prima risposta a te è sparita e sostituita da una nuova che sembra una correzione...ah la fretta...buona giornata

                  piuttosto che maledire il buio, meglio accendere tanti lumini

                  Commenta


                  • #10
                    Smettila di soffrire! per i bambini è sempre difficile accettare una nuova persona, perchè non accettano la separazione dei genitori. Tu viviti il tuo rappoto con il padre e aspetta i tempi del bambino anche se dovessero essere lunghi, lui in tutto ciò soffre già da tanto e nessuno si merita di soffrire già da bambino. non ti mettere a confronto con lui , tu sei adulta e tale immagine devi dare al bimbo, deve vederti com un altro esempio non come una rivale. a parte che , giustamente se ci fosse una sfida ne usciresti perdente comunque e sarebbe normale e giusto : quello è suo figlio! Vivi la tua vita individuale e di coppia giorno per giorno senza volerti imporre per forza, vedrai che piano piano se sei serena tu sarà sereno il tuo compagno, sarà serena la madre e il bambino. auguri

                    Commenta


                    • #11
                      non posso vivere il rapporto

                      Originariamente inviato da Elios Visualizza il messaggio
                      Smettila di soffrire! per i bambini è sempre difficile accettare una nuova persona, perchè non accettano la separazione dei genitori. Tu viviti il tuo rappoto con il padre e aspetta i tempi del bambino anche se dovessero essere lunghi, lui in tutto ciò soffre già da tanto e nessuno si merita di soffrire già da bambino. non ti mettere a confronto con lui , tu sei adulta e tale immagine devi dare al bimbo, deve vederti com un altro esempio non come una rivale. a parte che , giustamente se ci fosse una sfida ne usciresti perdente comunque e sarebbe normale e giusto : quello è suo figlio! Vivi la tua vita individuale e di coppia giorno per giorno senza volerti imporre per forza, vedrai che piano piano se sei serena tu sarà sereno il tuo compagno, sarà serena la madre e il bambino. auguri
                      Non posso vivere il rapporto perchè non ci possiamo più frequentare, è questo il problema, ed in più abitiamo in città diverse, anche se nella stessa regione. Ci vedevamo nei week end, ma lui ha sempre il figlio, quindi... E' una situazione senza via d'uscita, purtroppo...
                      Lella

                      Commenta


                      • #12
                        In tutta questa storia c'è qualcosa che non mi quadra! Una madre pressocché assente, un padre -madre, un figlio geloso ed aggrappato tenacemente al padre, una donna in competizione col figlio del suo amato, vedo spazi violati, un figlio che monopolizza il padre succube di un eccessivo attaccamento del figlio, qui si perde di vista lo spazio personale che ogni individuo ha, un figlio non può trasformarsi in un tiranno e tenere solo per sé l'affetto paterno, un padre è anche un uomo non può rinunciare alla sua vita per un malinteso amore per il figlio, tra padre e figlio non può esserci questa esclusività, non è sana, un padre non è parte del figlio e viceversa, sono due individui separati, un padre aiuta il figlio a crescere, a diventare indipendente, il figlio deve avere tutto l'affetto dei genitori ma non influire sulle loro scelte, non può averne il comando. Questa situazione cosa sta insegnando al figlio?

                        Commenta


                        • #13
                          Primo messaggio

                          Per esperienza acquisita e tramite il parere di esperti, ti posso dire che probabilmente il bimbo del tuo compagno, non è stato preparato gradualmente e attentamente a quella che sarebbe poi stata la futura compagna del papà.....cioè tu.
                          Non c'entra il fatto che la madre del piccolo quasi non esista, c'entra invece il fatto che forse, con piccole dosi e chiedendo al bambino cosa ne pensava, le cose sarebbero andate un pochino meglio. Il fatto di non essere stata accettata e di farti poi vedere abbracciata al suo papà........non fa che peggiorare la cosa.
                          Questo comunque era un lavoro che avrebbe dovuto fare il tuo compagno. Doveva introdurre la tua persona a piccole dosi....prima come amica, poi il babbo avrebbe dovuto dire al figlio cose del tipo: Allora, cosa ne pensi della nostra amica Dolceazzurra? per il papà è un'amica molto importante, a te piace? Ad ognuna di queste domande, si doveva poi capire quale sarebbe stato l'atteggiamento del piccolo e lavorare sulle eventuali insicurezze che tale amicizia, avrebbero scaturito in lui..................
                          il numero di respiri che fate in vita vostra è irrilevante....quello che conta sono i momenti che il respiro ve lo tolgono..

                          Commenta


                          • #14
                            Secondo messaggio

                            .......................In definitiva, non so esattamente come sia andata, ma temo che voi abbiate bruciato tutte le tappe mettendo davanti al figlio il fatto compiuto...........Ciao tesoro, questa che ti sto presentando è la fidanzata del tuo papà! e lui avrà pensato: Oddio.........adesso questa mi porta via tutte le attenzioni che il mio babbo mi dava!!!!!

                            Sparo a caso, lo so ma temo che sia andata così. Un consiglio? andate da un consulente per le famiglie e seguite un percorso di comunicazione col piccolo....così avrai anche la possibilità di capire quanto il tuo compagno tenga realmente a te.

                            Buona fortuna
                            Scara
                            il numero di respiri che fate in vita vostra è irrilevante....quello che conta sono i momenti che il respiro ve lo tolgono..

                            Commenta


                            • #15
                              qualcosa che non quadra

                              Originariamente inviato da sonianeri Visualizza il messaggio
                              In tutta questa storia c'è qualcosa che non mi quadra! Una madre pressocché assente, un padre -madre, un figlio geloso ed aggrappato tenacemente al padre, una donna in competizione col figlio del suo amato, vedo spazi violati, un figlio che monopolizza il padre succube di un eccessivo attaccamento del figlio, qui si perde di vista lo spazio personale che ogni individuo ha, un figlio non può trasformarsi in un tiranno e tenere solo per sé l'affetto paterno, un padre è anche un uomo non può rinunciare alla sua vita per un malinteso amore per il figlio, tra padre e figlio non può esserci questa esclusività, non è sana, un padre non è parte del figlio e viceversa, sono due individui separati, un padre aiuta il figlio a crescere, a diventare indipendente, il figlio deve avere tutto l'affetto dei genitori ma non influire sulle loro scelte, non può averne il comando. Questa situazione cosa sta insegnando al figlio?
                              Brava Sonia, hai centrato il problema

                              piuttosto che maledire il buio, meglio accendere tanti lumini

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X